15/03/2023

H4CBD: la versione semi-sintetica del CBD


Negli ultimi anni, la cannabis è diventata un argomento sempre più discusso in tutto il mondo grazie alla sua popolarità crescente come alternativa alle terapie tradizionali. In particolare, il CBD (cannabidiolo) ha suscitato grande interesse per le sue proprietà curative, e recentemente si è parlato molto anche dell’H4CBD, una forma semi-sintetica del CBD che ha attirato l’attenzione della comunità scientifica.

Ma qual è la differenza tra il CBD e l’H4CBD? In questo articolo cercheremo di rispondere a questa domanda, analizzando le proprietà e gli effetti di entrambe le sostanze.

Proprietà dell’H4CBD

L’H4CBD, chiamato anche THD, è una forma semi-sintetica e idrogenata del CBD, che si ottiene aggiungendo 4 molecole di idrogeno al CBD. Secondo alcuni studi, l’H4CBD è 100 volte più efficace sul recettore CB1 rispetto al CBD e ha proprietà anti-infiammatorie.

Tuttavia, la maggiore efficacia dell’H4CBD non significa necessariamente che il CBD sia meno potente. Infatti, il CBD ha meno affinità con il recettore CB1, ma se aggiungiamo 4 molecole di idrogeno, l’effetto del CBD sul recettore aumenta esponenzialmente.

Effetti psicotropi dell’H4CBD

Una delle domande più frequenti riguarda gli effetti psicotropi dell’H4CBD. In realtà, tale cannabinoide è molto meno forte del THC, e chi è abituato a quest’ultimo non percepirà effetti particolari. Tuttavia, chi utilizza solo CBD, potrebbe percepire un effetto euforico più marcato.

Nonostante ciò, non sono ancora chiari gli effetti sull’organismo che può avere l’H4CBD. Bisogna aspettare ulteriori studi e ricerche per avere maggiori certezze. Tuttavia, dalle prime ricerche sembra che l’H4CBD agisca con maggiore efficacia sul sistema nervoso rispetto al CBD, il che potrebbe renderlo utile in futuro per utilizzi specifici.

Legalità dell’H4CBD

In Italia l’H4CBD non è contenuto nella tabella degli stupefacenti.

In altri stati europei, l’H4CBD è legale, tranne in Cina e in un ristretto numero di paesi nel mondo che hanno vietato anche la vendita del CBD.

Conclusioni

In conclusione, l’H4CBD rappresenta una forma semi-sintetica del CBD che potrebbe tornare utile in futuro sia in campo medico che in quello ricreativo, sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per determinarne gli effetti sull’organismo.

ACQUISTA ORA I MIGLIORI PRODOTTI LEGALI – SPEDIZIONE 24 H IN TUTTA ITALIA – DELIVERY IN 45 MIN DOVE DISPONIBILE